Massaggio e Covid19

L’importanza del Massaggio nel post quarantena

Aiutaci a diffondere la cultura del benessere, condividi questo articolo:

Come tante altre figure professionali, anche quella dell’Operatore Olistico del Benessere ha dovuto fermare le proprie attività in questo momento delicato.

 

E’ vero, ancora non abbiamo una data sicura per la ripartenza (1 giugno?), abbiamo però d’altro canto la certezza che il nostro lavoro sarà doppiamente importante una volta rientrata la crisi Covid19.

 

 

L’attuale contesto in cui siamo obbligati a trascorrere la nostra quotidianità sta creando danni di natura fisica e psicologica.

 

Parliamo di danni fisici legati all’eccessiva sedentarietà e alla somatizzazione dello stress, che porta la muscolatura a contrarsi e ad assumere posizioni di difesa dannose per il corpo.

 

I danni psicologici invece, saranno molteplici: paura, ansia, solitudine, dolore, causeranno nella popolazione uno stress che necessiterà tempo e cure specifiche per essere superato.

 

 

Sono presenti nel territorio nazionale diversi progetti di supporto psicologico a distanza, numeri telefonici a disposizione della cittadinanza per affrontare questo momento così delicato.

 

Le problematiche maggiormente evidenziate sono disturbi del sonno, con difficoltà ad addormentarsi e risvegli notturni, alterazioni dei ritmi sonno/veglia e stati depressivi, attacchi di panico e stati di angoscia ed ansia.

 

Effetti dell’isolamento, ma anche del vuoto lasciato dalla sospensione della propria quotidianità, un vuoto che potrebbe sì essere occasione di autoanalisi e riformulazione delle proprie priorità, ma che molte persone hanno difficoltà a gestire da sole.

 

Non dimentichiamo tutte le professioni che hanno continuato la loro attività, medici, infermieri, assistenti sanitari, trasportatori, dipendenti di supermercati e tanti altri, obbligati a lavorare intensamente in condizioni di grande stress psico-fisico ed emotivo.

 

 

Massaggio e Covid19

 

La natura del massaggio è il contatto, e proprio di contatto avremo bisogno una volta usciti da questa situazione, pensiamo a tutte le persone che sono rimaste in isolamento da sole.

 

Numerosi studi dimostrano come il massaggio sia di grande aiuto per il superamento della Sindrome da Stress Post traumatica, dovuta al prolungamento di una situazione caratterizzata da tensione e stress.

 

E’ in questo momento che noi professionisti del benessere potremo dare il nostro contributo alla collettività.

 

 

Quali saranno i massaggi più richiesti?

E’ difficile prevedere la domanda del pubblico, sicuramente quelli che porteranno maggiori benefici sono quelli che rientrano nella categoria anti-stress (come il massaggio Balinese, Ayurvedico, Hawaiano, Hot Stone Massage, Bamboo Massage e Massaggio Berbero) e gli psico emozionali (Californiano, Psicosomatico, Massaggio con i Fiori di Bach, Massaggio Sonoro Tibetano, Massaggio Aromaterapico con Oli Essenziali e Massaggio Rilassante con Essenze Floreali Himalayane).

 

Inoltre gli sportivi e in generale persone che con il movimento corporeo hanno sviluppato una professione come i ballerini, obbligati a modificare la propria routine di allenamento, necessiteranno massaggi mirati come il Massaggio Sportivo, il Massaggio Tradizionale Svedese, il Terapeutico Thailandese per poter riprendere al meglio la propria attività e i livelli di performance.

 

 

E noi Operatori Olistici?

In questo momento è fondamentale prenderci cura di noi stessi, curare il nostro equilibrio psicofisico e mantenere il contatto con noi stessi e la disciplina attraverso l’auto massaggio.

 

Torneremo a svolgere la nostra professione, consapevoli dei benefici che apporteremo alla collettività.

 

Aiutaci a diffondere la cultura del benessere, condividi questo articolo: