22 febbraio 2016

MASSAGGIO SVEDESE : TRADIZIONE OCCIDENTALE ? NON SOLO ..

NUOVO CORSO BASE 

12 E 13 MARZO 

MASSAGGIO TRADIZIONALE (SVEDESE)

Il Massaggio Tradizionale, che costituisce la tecnica di base del moderno massaggio occidentale, deve il suo nome al medico e fisioterapista svedese Pehr Henrik Ling il quale, dopo il conseguimento della laurea, trascorse diversi anni all’estero; fu proprio durante il suo soggiorno in Cina che il futuro direttore dell’Istituto Reale di Ginnastica si avvicinò al mondo delle arti marziali e a tutte quelle pratiche salutistiche raccomandate dalla filosofia cinese del Taoismo; in particolare Ling ebbe modo di osservare e imparare a sua volta i diversi tipi di manipolazioni e sequenze del massaggio tradizionale cinese. Rientrato in patria seppe fare tesoro delle  conoscenze acquisite nel Celeste Impero riadattando e arricchendo le sue competenze nell’ambito della fisioterapia; creò così, per la prima volta, una vera e propria sistematizzazione delle tecniche di massaggio all’interno di un metodo, definendo indicazioni, controindicazioni, nomenclature, manualità e norme deontologiche. In seguito alla sua nomina a direttore della Swedish Ling gymnastics da lui fondata nel 1813, il suo metodo ebbe una rapida diffusione in tutta Europa consentendo così anche al medico olandese Johan Georg Mezger e all’ortopedico di origine tedesca Albert Hoffa di sviluppare il massaggio classico e quell’insieme di manipolazioni che vengono utilizzate ancora oggi. Il Massaggio Svedese è chiamato anche massaggio circolatorio o massaggio termale a motivo della sua capacità di donare una sensazione di profondo benessere e rilassamento a tutto l’organismo; le manovre di cui si avvale, sempre abbastanza libere, e le sequenze realizzate, non rigide e quindi adattabili alle esigenze contingenti del ricevente, lavorano in profondità sulle fasce muscolari per scioglierne le contratture; rilassano, tonificano e drenano linfa e liquidi in ristagno stimolando anche il sistema circolatorio.