11 marzo 2014

CORSO DI HOT STONE MASSAGE

HOT STONE MASSAGE

il trattamento disintossicante  con le pietre vulcaniche  calde 

Domenica 6 Aprile

Il massaggio con le pietre calde viene da oltre oceano, dalla tradizione sciamanica dei Nativi d’America che popolavano l’Arizona.

Anche gli Antichi Cinesi e gli abitanti dell’India conoscevano questa tecnica. L’utilizzo di pietre a scopo terapeutico, come i cristalli, silenziosi testimoni della storia, ritenute sacre o magiche da molte culture, erano ben note alle antiche tribù dell’Arizona per la particolare proprietà di riscaldarsi intensamente e di mantenere a lungo il calore che poi veniva rilasciato lentamente.

Questa specifica proprietà deriva dal fatto che le pietre utilizzate a questo scopo sono di origine basaltica, ovvero vulcanica, rinvenute spesso facilmente nei letti dei fiumi.

Oggi, per ottenere lo stesso effetto, le pietre vulcaniche vengono portate alla temperatura di 65-70 gradi centigradi all’interno di un apposito contenitore con acqua.

Una volta riscaldatesi, vengono asciugate e disposte sulla persona e poi via via sostituite con altre calde a mano a mano che le prime si raffreddano; se posizionate in zone specifiche, come ad esempio sulle finestre energetiche (i chakra) o su alcuni agopunti, allora si parla di Hot Stone Therapy, se si provoca invece ai fini terapeutici lo sbalzo termico, alternando pietre calde a pietre fredde sulla superficie corporea, vuole dire che si sta applicando non solo la tecnica dell’Hot Stone ma anche quella del Cool Massage.

Nel Massaggio Freddo non viene utilizzato il basalto ma pietre bianche di marmo. Sarà l’operatore, a seconda del disturbo del cliente, a decidere quale tecnica adoperare o se utilizzarle entrambe alternativamente.

La pratica salutistica dell’applicazione delle pietre viene in ogni caso completata e rafforzata da specifiche manualità di massaggio.

A tal fine risulta assai importante la giusta scelta dell’olio medicato, ovvero l’olio base per il massaggio arricchito di alcuni specifici oli essenziali; il calore liberato dalle pietre permetterà infatti a quest’ultimo di penetrare più profondamente nel derma esplicando la sua azione terapeutica.

Unendo gli effetti della termoterapia a quelli del massaggio si ottengono ottimi risultati in caso di dolori muscolari, reumatici o artritici, dolori alla schiena, stress generale, insonnia, depressione.

Ciò si deve alla capacità di questa tecnica massoterapica di procurare una generale sensazione di benessere e rilassamento di tutto il corpo, unitamente ad effetti benefici specifici riscontrabili a livello della colonna vertebrale dove migliora la mobilità vertebrale e allevia le tensioni; nelle contratture e nelle rigidità muscolari; nei depositi linfatici dove esplica la sua azione decongestionante e stimolante – grazie all’alternanza caldo/freddo – intervenendo positivamente su tutto il sistema circolatorio del sangue e della linfa.

Lo sbalzo termico, in particolare, procurando vasodilatazione e subito dopo vasocostrizione, ha un effetto sedativo sul sistema nervoso.

Il Cool Massage, invece, può essere di grande aiuto agli sportivi a causa della vasocostrizione che, stimolando la circolazione, porta allo smaltimento delle tossine e l’ossigenazione delle cellule.

Quest’antica ma sempre nuova ed attuale tecnica di massaggio costituisce oggi il trattamento più diffuso negli stati Uniti.